partner tecnici

3.3 Valutare le esigenze di crescita dello studio ed elaborare una strategia per la crescita

Ritratto di IFAC

Al fine di valutare le esigenze di crescita dello studio, sarà necessario rivedere il business plan e riflettere sugli obiettivi in esso dichiarati. È proprio nel business plan, infatti, che vanno specificati con chiarezza gli obiettivi di sviluppo che lo studio si propone di raggiungere, con i livelli di fatturato e di utile che li renderanno possibili. A questo proposito, è importante notare che occorre puntare al conseguimento non della crescita fine a se stessa, ma soltanto ed esclusivamente ad una crescita che sia davvero redditizia per lo studio. Molti professionisti, infatti, cadono nella trappola di inseguire obiettivi di sviluppo generici, introducendo nuovi servizi o nuovi clienti che alla fine si rivelano tutt’altro che redditizi. Un comportamento del genere, anziché avvantaggiare lo studio, può finire per distruggerne la sostenibilità finanziaria. Per i piccoli e medi studi, risulta difficile sostenere l’idea che una crescita del fatturato che non si traduce in aumento della sua redditività costituisca di per sé un elemento positivo. Esistono tuttavia situazioni particolari, in cui può essere giustificata una strategia basata su una leadership ottenuta “in perdita” (ad esempio, vendendo servizi al di sotto del prezzo di costo), ma una scelta di questo tipo deve essere inserita nel quadro di una ben più complessa strategia commerciale e di marketing. Dell’argomento si parlerà più ampiamente nel Paragrafo 3.7.

Commenti

Aggiungi un commento